Una vista sia dall'insegnante che dallo studente

di Lynn Steeves e Tina Barkan

Il punto di vista di un insegnante

Nel corso dell'ultimo anno ho avuto il piacere di insegnare a Tina Barkan, una cornista dilettante adulta che ha ricominciato a suonare il corno dopo una pausa di 30 anni. Sebbene abbia insegnato a una vasta gamma di studenti, dalla quarta elementare al livello collegiale, questa è stata la mia prima esperienza di insegnamento a qualcuno più grande di me e vorrei condividere le preziose lezioni che ho imparato attraverso questa esperienza.

Nota a margine: sebbene la maggior parte di questi suggerimenti possa essere applicata a tutti gli studenti di corno, sembrano particolarmente applicabili quando si insegna a un adulto.

Suggerimenti utili:

1. Durante la prima lezione, discuti gli obiettivi del dilettante adulto
I cornisti dilettanti adulti, quei musicisti che hanno scelto una carriera diversa dalla musica e che probabilmente stanno riprendendo in mano il corno dopo una lunga pausa, avranno obiettivi diversi da uno studente più giovane che persegue una carriera musicale. È importante discutere questi obiettivi con lo studente in modo che l'insegnante possa adattare ogni lezione alle esigenze specifiche dello studente. Questa è anche una discussione importante perché lo studente potrebbe non aver ancora determinato alcun obiettivo specifico, quindi lo studente e l'insegnante possono scoprire insieme gli obiettivi. Che livello di corno vuole raggiungere lo studente? Suonano solo per divertimento o desiderano fare un recital o esibirsi in un ensemble comunitario? Vogliono essere in grado di suonare un certo assolo o si divertono a suonare brani orchestrali? Discutere questi obiettivi in ​​anticipo può dare sia allo studente che all'insegnante una chiara direzione per ulteriori lezioni.

2. Prova il corno dello studente
La maggior parte degli adulti non suona il clacson da molti anni, il che significa che probabilmente il clacson è rimasto inattivo nell'armadio, quindi è una buona idea che l'insegnante suoni il clacson per assicurarsi che non ci siano grossi problemi e per risolvere eventuali problemi che potrebbero impedire allo studente di esibirsi al meglio. Ricorda allo studente i modi corretti per prendersi cura del clacson, come l'uso di olio per valvole e grasso per vetrini e facendogli un bagno quando è necessario.

3. Inizia con le basi
Un adulto che ha già imparato a suonare il corno può credere di non aver bisogno di concentrarsi sulle basi, ma questo è essenziale per la sua crescita come cornista e musicista. Prima affronta il loro respiro; spiega come respirare correttamente e poi dai loro esercizi di respirazione che risolveranno eventuali problemi che potrebbero avere. Respirare profondamente può essere molto diverso e molto più difficile per un dilettante adulto rispetto a quando era un giovane studente di corno. Poiché l'aria è un aspetto cruciale del suonare il corno, l'insegnante potrebbe anche suggerire allo studente di fare qualche forma di esercizio cardiovascolare più volte alla settimana, il che migliorerà notevolmente la sua capacità di respirare e, quindi, migliorerà notevolmente il suo modo di suonare il corno in generale.

La postura è il prossimo fondamentale fondamentale da affrontare. Sebbene un insegnante possa pensare che discutere della postura sia offensivo per l'adulto, le cattive abitudini possono formarsi facilmente e certamente influenzare la respirazione, l'imboccatura, ecc. La postura corretta è essenziale per una transizione graduale al suono del corno. Un altro suggerimento di postura che può essere una transizione difficile all'inizio, è chiedere allo studente di suonare con la campana fuori dalla gamba; in definitiva, questo aiuterà anche a portare a una migliore postura e tono generale.

Un altro elemento fondamentale è il ronzio del bocchino. Uno studente adulto che sta cercando di ricostruire la propria imboccatura e guadagnare i muscoli necessari per suonare di nuovo il corno può trarre grandi benefici dal ronzio sul bocchino. Un meraviglioso aiuto in questo fondamentale è l'uso del BERP, uno strumento che aggiunge ancora più resistenza al ronzio e quindi aiuta lo studente a migliorare più velocemente. Dare agli studenti esercizi che possono facilmente eseguire sul boccaglio e incoraggiarli a ronzare la musica che stanno già praticando può aiutarli a migliorare rapidamente. Tutto ciò che un insegnante può fare per semplificare il passaggio di un dilettante adulto a suonare di nuovo il corno sarà di grande aiuto nel processo di apprendimento.

4. Introduci lentamente nuovi concetti
Molti adulti non imparano al ritmo fulmineo del giovane studente di musica, quindi l'insegnante deve stare attento a non introdurre troppe informazioni in una volta. Prendere le cose lentamente alla fine porterà a risultati migliori. Sii sempre paziente con lo studente e continua a incoraggiarlo in modo che non si senta frustrato. La maggior parte dei dilettanti adulti ricomincia a suonare il corno perché si diverte, quindi non togliere loro quella gioia assegnando loro un esercizio troppo difficile o arrabbiarti con loro quando non possono fare qualcosa correttamente. L'obiettivo principale è divertirsi!

5. Incoraggia gli studenti a insegnare da soli
Gli adulti dilettanti di solito sono molto più organizzati e dedicati rispetto ai normali studenti di musica, quindi dai loro gli strumenti di cui hanno bisogno per aiutarli a imparare da soli. Incoraggia lo studente a tenere un diario di esercitazione in modo che possa monitorare meglio i suoi progressi. Agli studenti potrebbe anche piacere registrarsi in modo che possano sentire meglio il loro miglioramento e capire cosa stanno facendo di sbagliato. Reimparare il corno può essere difficile e frustrante, quindi registrando i suoi progressi quotidiani, attraverso parole scritte o file audio, uno studente può vedere più facilmente che il suo duro lavoro sta dando i suoi frutti. Un altro modo per lo studente di imparare da solo è ascoltare le registrazioni di orchestre professionali e cornisti solisti. Poiché questo è qualcosa che può essere fatto lontano dal corno, gli studenti possono ancora imparare senza la preoccupazione di una mancanza di resistenza. Fornire allo studente un elenco di registrazioni che può prendere in prestito o acquistare può essere uno strumento prezioso che non solo aiuterà a imparare come produrre un buon suono, ma può anche aiutarlo a familiarizzare con il repertorio dei fiati. Un altro aspetto di questa pratica sarebbe incoraggiare lo studente a suonare insieme al solista nella registrazione. Sebbene lo studente possa non essere in grado di suonare ogni singola nota velocemente o bene come il solista, da questo esercizio si può imparare molto, come il fraseggio musicale e il ritmo. Trovare sempre modi nuovi e diversi di fare pratica per il dilettante adulto aiuterà a combattere la noia e la frustrazione.

6. Introduci le risorse disponibili per il corno
I dilettanti adulti sono affamati di informazioni, quindi alimenta quella fame presentando loro tutte le risorse online e cartacee relative al corno disponibili. Grazie a Internet, le risorse per i corni sono ampiamente disponibili. Mostra allo studente come accedere alle varie liste di discussione online sul corno e al numero in rapida crescita di blog relativi al corno. Se non hanno già familiarità con l'International Horn Society, incoraggiali a unirsi e possibilmente frequentare un laboratorio di corno regionale o internazionale dove possono facilmente incontrare molti più dilettanti adulti e suonare in ensemble appositamente progettati per loro. Tutti gli studenti sono diversi, ma la maggior parte si divertirà ad approfondire i propri studi sul corno attraverso la ricerca e l'interazione con altri cornisti e musicisti.

7. Incoraggia lo studente a unirsi a una band, un'orchestra o un ensemble da camera della comunità
Gli adulti dilettanti che stanno solo prendendo in mano il corno dopo un lungo periodo di tempo potrebbero essere riluttanti a suonare di fronte agli altri, ma quando si sentono più a loro agio, incoraggiali a unirsi a un gruppo. La maggior parte delle città più grandi ha gruppi o orchestre comunitarie che in realtà potrebbero non richiedere nemmeno un'audizione per partecipare. Suonare in un ensemble non solo migliorerà le loro capacità di lettura a prima vista, ma consentirà agli adulti di interagire con altri della loro età. Questa interazione è una parte cruciale dei loro studi perché non solo motiva lo studente a continuare a suonare il corno, ma mostra al dilettante adulto che non sono soli nella loro ricerca per reimparare uno strumento.

8. Aumenta il divertimento suonando duetti o altra musica "divertente"
Dal momento che i dilettanti adulti suonano il corno perché si divertono, un modo per aumentare questo divertimento è suonare i duetti durante le lezioni. I duetti non sono solo buoni per la lettura a prima vista, ma possono anche aiutare nella musicalità e nell'allenamento dell'orecchio. Un altro modo per divertirsi di più è far esercitarsi occasionalmente allo studente con musica divertente da suonare. Esempi di questo potrebbero essere un pezzo su cui hanno lavorato in passato o altra musica familiare, come le melodie dei film o gli inni. Anche se possono praticare qualcosa che non è così difficile come il loro normale materiale didattico, possono comunque imparare lezioni preziose e aumentare la loro resistenza lavorando su questo tipo di musica. Ancora una volta, il divertimento è la chiave!

9. Non lasciarti intimidire dall'insegnare a qualcuno più grande di te
Anche se all'inizio può essere imbarazzante insegnare a qualcuno più grande di te, ricorda sempre che i dilettanti adulti suonano il corno perché si divertono. Non si aspettano che tu abbia tutte le risposte e che risolvi tutti i loro problemi in una lezione. Cerca invece di rilassarti, sii sempre paziente e incoraggiante e ricorda che entrambi avete qualcosa in comune: l'amore per il corno.

Lynn Steeves ha conseguito un Bachelor of Music presso l'Università del Kentucky, dove ha studiato con David Elliott, e un Master of Music presso la Florida State University, dove ha studiato con Michelle Stebleton. Lynn ha in programma di laurearsi con un DMA in corno alla SUNY-Stony Brook University di Long Island nel maggio del 2010. Maggiori informazioni su di lei possono essere trovate su http://www.lynnsteeves.com

Il punto di vista di un dilettante adulto:

Ho ripreso in mano il mio corno circa 18 mesi fa, non suonando dai tempi del college. Dopo alcuni mesi, mi sono reso conto che cercare di imparare da solo non era l'idea migliore e che dovevo prendere lezioni se volevo andare più lontano che suonare pezzi per principianti. Sono molto fortunato ad aver trovato la mia insegnante, Lynn Steeves. È stata molto paziente con me e, oltre a insegnarmi le basi del suono del corno, è stata molto incoraggiante e di supporto, dicendomi spesso che sono migliore di quanto penso di essere. Non credo di aver mai sentito commenti negativi, ad esempio "Non l'hai fatto bene". Invece, è sempre "Proviamo in un modo diverso". Penso che per un adulto che gioca per divertimento, lasciare le critiche alla porta sia estremamente importante. I dilettanti adulti dovrebbero cercare insegnanti che capiscano che anche se il dilettante vuole eccellere nel suonare il corno, alla fine la ragione per suonare è il divertimento, non l'ammissione alla scuola di specializzazione. La maggior parte dei dilettanti adulti farà meglio con un insegnante che ha molta pazienza e comprensione.

1. Pensa agli obiettivi
Quando ho tolto per la prima volta il corno dalla custodia non avevo pensato agli obiettivi. Volevo solo vedere se suonare di nuovo il corno era qualcosa che mi sarebbe piaciuto fare. Ovviamente la risposta era sì, e quando ho deciso che avevo bisogno di lezioni, chiaramente c'erano alcuni obiettivi che mi giravano per la testa, anche se erano semplici come imparare a giocare meglio.

La mia prima lezione è stata una sorta di "conoscenza per conoscerti" sia per me che per Lynn. Doveva esserci un rapporto tra di noi, che è un'altra cosa su cui uno studente adulto dovrebbe insistere quando cerca un insegnante. Non ricordo se abbiamo effettivamente parlato di obiettivi durante la mia prima lezione, tuttavia, come sottolinea Lynn, è un'ottima idea, ma abbiamo sicuramente iniziato a parlare di obiettivi molto rapidamente. Mentre parlavamo, mi sono reso conto che, per lo meno, volevo suonare abbastanza bene da esibirmi con una band e alla fine con un'orchestra. Man mano che gioco meglio, la mia fiducia aumenta e i miei obiettivi continuano ad evolversi. Penso che discutere regolarmente degli obiettivi sia vantaggioso sia per l'insegnante che per lo studente.

2. Assicurati che il clacson suoni bene
Una delle cose di cui abbiamo parlato durante la mia prima lezione è stata quella di rimettere in forma il mio corno. L'avevo portato al mio negozio di musica locale qualche mese prima, ma le valvole erano ancora molto lente e spostare le diapositive era praticamente impossibile. Lynn mi ha parlato dell'olio per valvole che le piaceva usare e mi ha detto come fare il bagno al corno. Ovviamente, scemo che sono, mentre facevo il bagno al corno, sono riuscito a incastrare il serpente in una delle valvole. Il panico puro mi ha dato i mezzi per afferrare le pinze e tirare abbastanza forte da far uscire il serpente, rompendo il serpente, ma fortunatamente non il corno. Fortunatamente, ho evitato una telefonata molto imbarazzante a Lynn che chiedeva come aggiustare ciò che avevo fatto. Da allora ho fatto pulire il mio corno da un professionista, ma prima gli ho fatto un bagno solo per renderlo suonabile era importante per me perché non volevo smettere di suonare per qualche giorno mentre veniva pulito, soprattutto perché avevo appena iniziato le lezioni .

3. I fondamenti di base sono importanti
Nelle nostre prime lezioni abbiamo parlato molto anche di respirazione e postura. Avevo sviluppato alcune cattive abitudini durante i mesi in cui avevo praticato senza un insegnante. Lo studente adulto dovrebbe trovare un insegnante il prima possibile per evitare di sviluppare abitudini che possono essere sempre più difficili da correggere. Avevo una postura pessima, ero stravaccato sulla sedia e non facevo affatto respiri profondi. Riuscivo anche a malapena a ronzare il boccaglio. Ho iniziato a suonare meglio una volta che Lynn mi ha fatto sedere dritto e respirare meglio, anche se la respirazione è qualcosa di cui discutiamo ancora a quasi ogni lezione.

Dopo circa otto mesi di lezioni Lynn mi ha chiesto di suonare un passaggio con la campana staccata dalla gamba. Immediatamente ho suonato molto meglio e ho anche iniziato a sedermi ancora più dritto. Non doveva chiedere due volte. È stato un tale piacere suonare meglio che mi sono posto l'obiettivo di giocare sempre con la gamba e non ci sono volute molto più di una settimana o due per realizzarlo. Lynn afferma che un insegnante più giovane potrebbe avere difficoltà ad affrontare la postura con un adulto più anziano. Per quanto mi riguarda, volevo che un insegnante mi insegnasse indipendentemente dall'area problematica e tutto ciò che poteva dirmi che mi avrebbe aiutato a suonare meglio era il benvenuto. Penso che questo sarebbe vero per qualsiasi adulto che fosse seriamente intenzionato a imparare il corno.

Una delle prime cose che ho chiesto a Lynn durante le nostre lezioni è stata la mia imboccatura. Ero convinto che non fosse buono perché non stavo giocando molto bene e non avevo resistenza. Lynn ha detto che pensava che andasse bene, ma abbiamo comunque passato un po' di tempo a lavorare con uno specchio dove mi ha mostrato come posizionare correttamente il bocchino e abbiamo parlato del ronzio e dell'uso del BERP. Ho ordinato un BERP e l'ho usato un po', ma all'epoca non capivo davvero perché fosse importante, quindi è rimasto in un cassetto fino a poco tempo fa. Ora capisco. Lo uso sempre e mi ha davvero aiutato. Vorrei aver iniziato a usarlo molto tempo fa. Lo studente adulto dovrebbe ricordarsi di fare molte domande al proprio insegnante. Sono lì per te.

4. Quando impari qualcosa di nuovo, sii paziente
Imparo molto più lentamente ora rispetto a quando ero più giovane, il BERP è solo un esempio di ciò, e ho molti problemi a ricordare gli schemi. Ricordo una volta, dopo circa due o tre mesi di lezione, quando Lynn suonò un arpeggio relativamente semplice e non riuscivo a ripeterlo per quanto mi sforzassi. Potevo vedere la sorpresa sul suo viso e in realtà ero piuttosto sorpreso anch'io. Fortunatamente, era estremamente paziente, il che è praticamente un requisito per insegnare a un adulto più anziano, e ora che non riesco a ripetere uno schema ci ridiamo sopra. È qui che il rapporto con un insegnante è particolarmente importante. Le lezioni dovrebbero essere informative e istruttive, ma anche divertenti. Senza relazioni le lezioni saranno solo qualcosa da superare invece di qualcosa da aspettare con impazienza.
Abbiamo anche scoperto che o Lynn o io dobbiamo scrivere su cosa dovrei lavorare quando viene introdotta una nuova tecnica e come farlo se devo imparare qualcosa di nuovo. Ha assolutamente ragione sul fatto che più di due cose nuove a lezione di solito sono troppe perché più di questo tende a essere opprimente e semplicemente non ho la resistenza per lavorare su così tanti problemi tecnici diversi contemporaneamente. Ancora una volta, la chiave è trovare un insegnante che abbia molta pazienza. Ognuno impara a un ritmo diverso e l'insegnante deve lavorare al ritmo che funziona per lo studente.
5. Tieni un diario di allenamento
Su suggerimento di Lynn, ho iniziato a tenere un diario di pratica circa sei mesi fa. Penso che entrambi abbiamo capito che avrei dovuto ricominciare quando ho iniziato a prendere lezioni. È molto più facile valutare i progressi quando è scritto in bianco e nero piuttosto che cercare di ricordare. Una cosa importante nel tenere un diario di allenamento è fare attenzione a scrivere qualcosa di convincente. Molti dei miei primi appunti dicono solo cose come "non va bene oggi". Questo non è particolarmente utile. L'aggiunta del motivo per cui "oggi non va bene" rende un diario molto più efficace.

6. Partecipa a un ensemble musicale
Come ho detto prima, uno dei miei obiettivi era entrare a far parte di una band. Lynn ha trovato una band molto vicina a casa mia e mi ha invitato a unirmi. Ero abbastanza scettico sul fatto di essere abbastanza bravo e molto preoccupato di dover fare un provino. Alla fine ho avuto il coraggio di inviare un'e-mail al direttore della band e lui mi ha risposto dicendo di venire e unirmi a loro, non è necessaria alcuna audizione. Suonare in questa band è stata un'esperienza meravigliosa per me e sono davvero felice che Lynn mi abbia spinto a unirmi. All'inizio ho fatto fatica durante le prove, ma sto migliorando sempre di più. Suonare nella band ha aiutato la mia lettura a prima vista, il mio ritmo, la mia intonazione e la mia sicurezza. Inoltre è molto divertente e ho incontrato altri cornisti dilettanti che sono diventati amici. Ogni dilettante adulto dovrebbe prendere in considerazione l'idea di unirsi a un gruppo il prima possibile.

7. Suona i duetti!
Per gli ultimi dieci minuti circa della mia lezione io e Lynn suoniamo duetti. Anche se mi piace tutta la mia lezione, mi piacciono molto i duetti. Durante le mie primissime lezioni mi sentivo piuttosto nervoso e riuscivo a malapena a suonare qualche battuta senza fermarmi e Lynn doveva continuare a dire 'puoi farlo'. Sono davvero felice che mi abbia incoraggiato perché ora è una delle mie cose preferite da fare. Suono persino in duetto con alcuni membri della band della comunità.

8. Non cercare di imparare da solo
Il dilettante adulto potrebbe pensare che l'apprendimento del corno può essere fatto senza un insegnante perché ha già suonato una volta. So che era la mia mentalità all'inizio. Se non avessi avuto un insegnante quando l'ho fatto, penso che suonerei solo un terzo come faccio ora, se così fosse. Adoro suonare il mio corno, ma posso sentirmi frustrato ed esasperato e un insegnante aiuta davvero in questo perché può cogliere immediatamente i problemi che causano la frustrazione. L'amatore adulto può raggiungere il livello di eccellenza che sta cercando. Avere un insegnante li aiuterà ad arrivarci più velocemente e con l'insegnante giusto sarà anche divertente.

Tina Barkan è una studentessa dilettante adulta che ha ricominciato a studiare il corno, dopo aver abbandonato lo strumento dopo il college nel 1972. Suona dal maggio 2008 ed è allieva di Lynn Steeves dall'agosto 2008. È l'autrice del blog newhornist.com.

Utilizziamo i cookie sul nostro sito web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se vuoi consentire i cookie o meno. Tieni presente che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.

Ok