KniazAbe Kniaz era molto apprezzato come corno d'orchestra quando lasciò la National Symphony Orchestra per insegnare all'Università dell'Indiana nel 1961. Forse non era così conosciuto negli Stati Uniti come insegnante, soprattutto dopo essersi trasferito in Canada, ma molti gli studenti attestano la sua influenza sul loro modo di suonare e anche nella loro vita. Abe è ricordato da molti come un mentore gentile e premuroso.

Abe è nato nel 1923 a Milwaukee, è cresciuto a Chicago, ha studiato al Curtis Institute di Philadelphia e ha conseguito un master alla Michigan State University. Ha suonato a Pittsburgh, Houston e Columbus, Ohio. Quando l'orchestra Columbus fallì nel 1947, Abe fece il freelance a New York City e poi prestò servizio come corno principale nella National Symphony a Washington DC dal 1950 al 1961.

Dopo una così brillante carriera da giocatore, Abe si sentiva pronto per insegnare. Tuttavia, anni dopo, dopo decenni di insegnamento, si rammaricava di non aver continuato a suonare più a lungo. Dopo dieci anni in Indiana, si è trasferito in Canada, suonando per un anno nella Quebec Symphony e poi prendendo una cattedra alla Laval University, dal 1972 fino al suo ritiro nel 1994. Ha suonato con un quintetto di ottoni in Quebec nel corso degli anni e anche dopo la pensione. Era orgoglioso di stare al passo con gli altri membri del quintetto anche se era di gran lunga il più anziano del gruppo.

George Housenga (corno principale in pensione dell'Orquesta Sinfonica de Xalapa a Vera Cruz, Messico) ha studiato con Abe all'Università dell'Indiana. "Non ti ha insegnato solo a suonare le note", dice George, "per prima cosa ti ha insegnato il suono". Per sei mesi fece suonare a George solo la seconda riga G. "Pensavo fosse matto, ma non lo era, perché alla fine dei sei mesi avevo qualcosa".

Abe è morto nel 2007. La sua vedova, Édith Bédard, dice: "Abe era una persona cordiale, piena di dubbi, ma che amava la musica e la ricerca della perfezione". La lapide di Abe recita: "Il viaggio dell'anima e il viaggio della musica erano una cosa sola per lui".

Questo sito Web utilizza i cookie per migliorare l'esperienza dell'utente, incluso lo stato di accesso. Utilizzando il sito accetti l'utilizzo dei cookie.
Ok