froydis2.jpg"Attraverso una lunga e distinta carriera come uno dei più importanti suonatori di corno del mondo, come professore e celebre personalità culturale, il lavoro di Frøydis è stato di enorme valore per l'arte del suonare il corno e il suo repertorio di musica contemporanea. Il suo tono distintivo e le sue capacità comunicative hanno catturato il pubblico e i compositori di tutto il mondo e numerose opere sono state scritte appositamente per lei".

Frøydis Ree Wekre è nato nel 1941 a Oslo in una famiglia di musicisti. Ha studiato pianoforte e violino (suonando nella Norwegian Broadcasting Junior Orchestra) prima di dedicarsi al corno all'età di 17 anni, essendo rimasta affascinata dal suono del corno e dall'idea di avere la propria voce nell'orchestra.

I suoi studi di corno sono proseguiti in Svezia, Russia e Stati Uniti. I suoi principali insegnanti erano Wilhelm Lanzky-Otto e Vitali Bujanovsky. Frøydis prima ha vinto una posizione con l'Orchestra dell'Opera norvegese, poi nel 1961 è entrata a far parte della Filarmonica di Oslo ed è diventata co-preside nel 1965. Nel 1991, si è ritirata dall'orchestra per diventare professore di musica da camera per corno e fiati presso l'Accademia norvegese di musica , dove ha già ricoperto un incarico part-time.

Il suo ruolo di insegnante è stato importante per Frøydis e decine di suoi studenti suonano nelle principali orchestre di tutto il mondo. Le sono state offerte cattedre in diversi paesi. Ha ricevuto il Premio Lindeman nel 1986 per i suoi contributi come insegnante. Con i colleghi nordici, ha avviato il gruppo di insegnamento NORDHORNPED, le cui attività includono lo studio del proprio insegnamento in video. Con i colleghi dell'Accademia, ha stretto legami con i conservatori di musica negli Stati Uniti.

Rinomato sia come insegnante che come performer, Frøydis ha tenuto masterclass e workshop in tutta Europa e Nord America. Il suo libro Su come suonare bene il corno è stata tradotta in diverse lingue e ha contribuito con articoli a varie pubblicazioni, tra cui The Horn Call. A volte dimostra di suonare una scala con le slitte di accordatura principali premute fino in fondo, poi tirate fuori fino in fondo; la scala è accordata a A=440 in entrambi i casi, dimostrando che puoi suonare intonato indipendentemente dal corno. Sostiene di praticare il ronzio delle labbra e del boccaglio mentre si aspetta un autobus, anche se potrebbe essere considerato un po' eccentrico; "Se le persone non ti conoscono, non importa cosa pensano di te, e se ti conoscono, beh, allora non è una sorpresa."

I suoi CD mostrano il suo talento e includono molte opere che le sono state dedicate o che ha commissionato, in particolare opere di Andrea Clearfield e compositori norvegesi come Trygve Madsen e Wolfgang Plagge.

Frøydis prende il nome da un personaggio della saga islandese; in mezzo alla guerra, sua madre voleva darle il nome di una persona forte. Il suo nome è ora riconosciuto immediatamente nel mondo del corno e preferisce essere chiamata con il suo nome di battesimo.

Nel 1973, Frøydis ha sponsorizzato l'iscrizione all'IHS di Peter Damm e Vitaly Bujanovsky, entrambi i quali vivevano dietro la cortina di ferro e non erano in grado di inviare quote associative agli Stati Uniti. Nel 1976 lo sforzo è stato formalizzato nel progetto WestEast (WE) (ribattezzato Friendship Project nel 2000) per sostenere i membri nei paesi in cui l'economia o le restrizioni valutarie rendono impossibile l'adesione regolare.

Frøydis ha fatto parte del Consiglio consultivo dell'IHS dal 1974 al 1978 e dal 1993 al 2000 e Presidente dell'IHS dal 1998 al 2000, ed è stata nominata Membro Onorario dell'IHS nel 1994. È stata co-conduttrice dell'International Horn Symposium a Banff nel 1998 e ha partecipato a simposi fin dai primi giorni come interprete, docente e maestro, spesso divertente e sempre stimolante. È famosa per la sua abilità nel fischiare, un punto culminante in riunioni generali IHS altrimenti simili agli affari.

Questo sito Web utilizza i cookie per migliorare l'esperienza dell'utente, incluso lo stato di accesso. Utilizzando il sito accetti l'utilizzo dei cookie.
Ok