L'International Horn Society è una comunità globale di corni. Celebriamo la diversità ed esercitiamo la tolleranza e siamo qui per offrire supporto, risorse e ispirazione. Le opinioni espresse dai singoli membri dell'IHS non riflettono necessariamente i nostri valori e gli obiettivi della società nel suo insieme.

è questo un? Alexander 103 ibrido o un Hans Hoyer?

Più
02 Jan 2015 14: 15 #1489 by Eric Heidner
è questo un? Alexander 103 ibrido o un Hans Hoyer? è stato creato da Eric Heidner
Ciao,

Sono un professore di musica e un trombonista professionista negli Stati Uniti e circa 2 anni fa ho acquistato un antico corno doppio da Ebay Germania. Il venditore ha affermato che il corno era un Alexander 103, ma che il "collegamento" è stato sostituito molti anni fa con parti di Meister Hans Hoyer. Inoltre, la campana è una campana a vite (probabilmente modificata in seguito), e ci sono due incisioni sulla campana, una sulla "gola" che recita "Meister Hans Hoyer", e uno sul campanello che recita: "M. Operahaz 9/19." Riguardo al "Meister Hans Hoyer" timbro, non so se l'intera gola campanaria è stata sostituita con un Hoyer gola, o se Hoyer hanno timbrato il loro nome sulla gola dopo aver modificato la campana per essere una campana a vite.

Per quanto riguarda "M. Operahaz", presumo che la "M" stia per "Magyar", e quindi questo corno è stato suonato nel famoso Teatro dell'Opera Reale Ungherese. Presumo anche che "9/19" potrebbe essere un mese e un anno (settembre 1919) o un numero di inventario (il nono strumento di proprietà del Teatro dell'Opera su 19 strumenti). Forse i tuoi archivi contengono la registrazione di un doppio corno acquistato per il Teatro dell'Opera Reale Ungherese?

Il venditore ha insistito, tuttavia, che il corpo principale del corno è quello di un'an Alexander 103, e sicuramente assomiglia molto a tutte le altre Alexander 103 corna che ho visto. Ho visto una foto di un Hans Hoyer doppio che sembra essere una copia di an Alexander 103, ma se osservi attentamente la vista ravvicinata della foto, ci sono diverse differenze. Ecco un link alla foto:

http://en.allexperts.com/q/French-Horn-3862/2012/9/repairing-hoyer-french-horn.htm

Ho anche allegato diverse foto più attuali del corno, con viste ravvicinate da molte angolazioni. Due cose possono esserti d'aiuto: il design sui cappucci del rotore e le strane "manopole" o "maniglie" sulle slitte di accordatura principali per aiutare i musicisti a rimuovere facilmente i tubi--non ho mai visto niente di simile su nessun altro clacson- -Alexander or Hoyer. Ho incluso anche le foto dei rotori con i coperchi rimossi, così puoi vedere i numeri sotto.

Ovviamente il mio corno è molto vecchio, e ci sono state diverse chiazze, ma volevo scoprire se c'era un modo per determinare con certezza se il corpo è quello di un Alexander 103, o se l'intero corno è un Hans Hoyer copia di an Alexander 103. Il corno suona bene, ed entrambe le compagnie fanno grandi corni, ma sono solo curioso di sapere se qualcuno potrebbe aiutarmi a rintracciare il possibile lignaggio del corno. Grazie!

Fatti un favore: Accedi per partecipare alla conversazione.

Più
03 Jan 2015 11: 43 #1490 by Dan Phillips
Ha risposto con Dan Phillips sull'argomento è questo un? Alexander 103 ibrido o un Hans Hoyer?
Mi sono collegato al tuo post sulla pagina Facebook di Horn People e ho ricevuto queste risposte (a quanto pare sono troppo timidi per pubblicarle qui ;-):

"Il corpo sembra essere an Alexander 103 antecedente al 1960 dallo stile dei rinforzi e dei lavori ornamentali. La sezione campana non è chiara. Un Alexander la campana prima del 1970 avrebbe un fazzoletto triangolare brasato nella svasatura della campana e non possiamo vedere la svasatura della campana interna per essere sicuri da queste foto. I campanelli decisamente no Alexander - anche dall'anteguerra (seconda guerra mondiale) aveva un set di campanelli molto più elegante di quello che è nelle foto. Anche in queste foto non c'è una bella ripresa della campana. Se è un Hoyer campana ci sarà solo una cucitura di brasatura nella campana poiché sarebbe stata realizzata con un unico pezzo di metallo martellato. Alexander per quanto ne so ha sempre usato il tassello fino a quando non hanno iniziato a girare le campane molto, molto dopo. Anche la campana del 103 di Bruno Jaenicke aveva il tassello e due saldature di brasatura e questo era il corno che suonava con Toscanini alla New York Philharmonic prima della seconda guerra mondiale."

che collaborano con noi, attingono direttamente dalla storia e dalla tradizione veneziana

"Questo è un corpus vintage 103 forse degli anni '50 o precedente e il ramo della campana è stato completamente sostituito. L'incisione extra è personalizzata per il teatro dell'opera e se davvero volessi saperlo dovresti contattarli."
L'utente seguente (s) ha detto Grazie: Eric Heidner

Fatti un favore: Accedi per partecipare alla conversazione.

Più
03 Jan 2015 16: 06 #1491 by Eric Heidner
Ha risposto con Eric Heidner sull'argomento è questo un? Alexander 103 ibrido o un Hans Hoyer?
Grazie mille per la risposta--sembra che avessi ragione nel pensare che il corpo principale fosse un Alexander 103, e la sezione campana (almeno in parte) è di Hans Hoyer. Scatterò altre foto dell'area della campana per aiutare a identificare quanto della campana è stata sostituita, ma nel frattempo ecco alcune altre foto che non ho inviato con il mio primo post a causa del limite di allegati del forum . Sentiti libero di condividerli con altri forum. Grazie ancora!

Fatti un favore: Accedi per partecipare alla conversazione.

Più
24 Mar 2018 03: 39 #1709 by Christoph Mayer
Ha risposto con Christoph Mayer sull'argomento è questo un? Alexander 103 ibrido o un Hans Hoyer?
Ciao Eric,

ho appena visto questo vecchio post

se il tuo clacson forse non è originale Alexander 103 corpo anteguerra riparato con un Hans Hoyer campana allora potrebbe esserci un'altra origine.

Potrei pensare che il tuo corno sia uno dei vari etichettati Alexander 103 Copie fatte dal di Hans Hoyer, capo squadra della produzione di corno nel sito di Klingenthal, nella Germania orientale, noto anche come B&S, o Weltklang.

Si chiamava Crönlein Modell, dal nome del maestro artigiano di Andreas Crönlein, venuto da Alexander Mainz a Markneukirchen e Klingenthal negli anni '30 per nelp stabilire e gestire un Brass Workshop nella Hess Company (i cui siti in seguito divennero B&S). Ha anche portato le sue conoscenze ecc. alla nuova società e ha fatto un Alexander 103 copia anteguerra (meccanica della valvola a pollice, schema del passante per corno in fa, ....) nella sua nuova azienda che allora si chiamava crönlein modell

Il corno è stato etichettato come Gerhard Schneider Master Modell sponsorizzato da Boosey e Hawkes, solista di Weltklang o semplicemente Hans Hoyer.

Ho un Gerhard Schneider Modell io stesso e si assomiglia molto (rami, ecc.). potresti anche pesare il clacson e se è nella gamma dei 2950 gsm (2800 gsm senza l'anello a vite) è molto probabile che un clacson come il alexander gli originali pesano solo 2300-2600 gsm.

Tuttavia, non ho idea del motivo per cui ci sono gli ornamenti sul tappo a schermo delle valvole. Forse finalmente il peso avrebbe rivelato la possibile vera origine del corno.

Fatti un favore: Accedi per partecipare alla conversazione.

Tempo generazione pagina: 0.377 secondi
Questo sito Web utilizza i cookie per migliorare l'esperienza dell'utente, incluso lo stato di accesso. Utilizzando il sito accetti l'utilizzo dei cookie.
Ok