Sara Willis

Sara WillisSarah Willis è una suonatrice di fiati di fama internazionale, è membro dell'Orchestra Filarmonica di Berlino dal 2001 ed è un'acclamata presentatrice televisiva e digitale. Viaggiando per il mondo con il suo corno, porta il meglio della musica classica a un pubblico globale.

Sarah è nata nel Maryland, negli Stati Uniti, e ha la doppia cittadinanza britannica e americana. Il lavoro di suo padre come corrispondente estero ha portato la sua famiglia in giro per il mondo e hanno vissuto negli Stati Uniti, Tokyo e Mosca prima di trasferirsi in Inghilterra quando Sarah aveva 13 anni. Ha iniziato a suonare il corno a scuola all'età di 14 anni e ha frequentato il Royal College del Dipartimento di Musica Junior. Ha continuato a studiare a tempo pieno alla Guildhall School of Music and Drama, dove i suoi insegnanti includevano Anthony Halstead e Jeff Bryant.

Sarah in seguito studiò con Fergus McWilliam a Berlino, dove divenne secondo corno all'Opera di Stato di Berlino sotto la guida di Daniel Barenboim nel 1991. Durante questo periodo, Sarah suonò come ospite con orchestre come la Chicago Symphony, la London Symphony e la Sydney Symphony e si è esibito in tutto il mondo come solista e in vari ensemble di musica da camera.

Nel 2001, Sarah si è unita alla Filarmonica di Berlino, diventando il primo membro donna della sezione degli ottoni. Oltre al suo lavoro con l'orchestra, ha registrato il Trio per corno di Brahms, il Concerto per doppio corno di Rosetti e gli album Musica lirica! e Quattro angoli! con i Corni della Filarmonica di Berlino. Il suo album solista, Scoperte di corno, è stato rilasciato nel 2014.

Sarah è coinvolta in molti dei progetti educativi della Filarmonica di Berlino e in particolare si diverte a creare e presentare i loro concerti di famiglia. Intervista direttori e solisti per la Digital Concert Hall e nel 2011 si è presentata dal vivo a 33 milioni di spettatori durante il Concerto Finale dell'Orchestra Sinfonica di YouTube. Sarah è appassionata di educazione musicale e fa pieno uso della tecnologia digitale e dei social media per raggiungere il pubblico di tutto il mondo. È stata scelta per essere una delle prime tester di Google Glass e ha utilizzato questa esperienza per vedere come la nuova tecnologia potrebbe essere utilizzata nella musica classica.

Sarah gestisce una serie di successo di interviste online note come Horn Hangouts ed è anche un'emittente televisiva e intervistatrice regolare in televisione e online e dirige il programma di musica classica La musica di Sara per la televisione di Deutsche Welle.

Sarah è stata eletta membro onorario dell'IHS nel 2021.


 Foto di Sebastian Haenel, 2018

Nozomu Segawa

segawaIl servizio di Nozomu Segawa all'IHS è stato significativo nel colmare le lacune, in particolare linguistiche, con il Giappone e l'Asia in generale durante i suoi due mandati nell'IHS Advisory Council (2006-2012) e da allora. Ha partecipato a 16 simposi IHS, dirigendo spesso l'ensemble di fiati della Japan Horn Society, incluso nel 2019 a Gent. È stato direttore esecutivo della società per più di due decenni.

Nozomu è un suonatore di corno freelance in Giappone e professore alla Nippon Sport Science University. Insegna ritmo per gli atleti, compresi i medagliati olimpici. La sua tesi "Effetti dell'esibizione del corno durante l'educazione all'aperto verso i campeggiatori" (2013) è stata scritta dall'esperienza del corno alpino, della conchiglia e del corno da caccia al campo estivo annuale e al campo di sci dell'università. Ha anche condotto ricerche sulla relazione tra pressione intraorale e velocità del flusso in Horn Playing (2003).

Le sue composizioni includono Fanfara di Tekona per tre corni alpini (2001), Fusehime per conchiglia e corno delle Alpi (2006), Una ragazza e una croce per corno e organo con coreografia di una danza popolare di Okinawa (200&), e opere per oboe e alphorn, corno e alphorn, e conchiglia e alphorn.

Nozomu si è diplomato in corno con Kozo Moriyama all'Università di Belle Arti e Musica di Tokyo e con Otto Schmitz alla Hochschule fuer Musik di Monaco. È stato membro a contratto dell'Orchestra della Beethovenhalle e della Filarmonica Classica, entrambi a Bonn. Ha tradotto masterclass (dal tedesco al giapponese) di insegnanti come Peter Damm, Frøydis Ree Wekre e Radovan Vlatković. Dirige orchestre giovanili, universitarie e cittadine, rappresenta l'ensemble Chocolat Virtuoso Japan ed è membro del quartetto di corno/corno delle Alpi Ensemble Forest.

Tom Varner

Tom VarnerTom Varner è conosciuto come uno dei migliori pionieri viventi del jazz e dell'improvvisazione con il corno, un compositore inventivo e appassionato per i suoi vari ensemble e un'autorità nella storia e nel repertorio del corno jazz.

Tom è nato nel 1957 ed è cresciuto nel New Jersey e ha studiato pianoforte con Capitola Dickerson. Ha iniziato a suonare il corno in quarta elementare, scegliendolo da una foto. Ha iniziato a prendere lezioni private durante il primo anno di liceo, concentrandosi sulla musica classica. Quando si è interessato al jazz, ha pensato che avrebbe dovuto ascoltarlo ma non sarebbe mai stato in grado di suonarlo a causa del suo strumento fino a quando un amico gli ha presentato un disco di Thelonius Monk con un assolo di corno (di Julius Watkins). Tom ha suonato nelle orchestre scolastiche e comunitarie, ma anche nella big band jazz della scuola. Ha studiato brevemente nel 1976 con il pioniere del corno jazz Julius Watkins, acquisendo fiducia nel fatto che suonare jazz con il corno fosse possibile.

Tom ha studiato per due anni all'Oberlin College, poi si è trasferito al New England Conservatory of Music (Boston), dove ha studiato corno con Thomas Newell e improvvisazione e composizione jazz con Ran Blake, George Russell e Jaki Byard e ha conseguito un BM nel 1979 Ha conseguito un MA (2005) presso il City College di New York, dove ha studiato con Jim McNeely, Scott Reeves e John Patitucci. Tom ha vissuto a New York City per 26 anni, trasferendosi a Seattle nel 2005.

Tom appare in più di 70 album e ha registrato 14 album come compositore/leader. È stato nel Pessimistico Critics Poll Top Ten ogni anno dalla metà degli anni '1990 e ha ricevuto sovvenzioni dalla Jack Straw Foundation, dalla 4Culture di Seattle, dal National Endowment for the Arts, dalla Chamber Music America/Doris Duke Foundation ed è stato residente al MacDowell, Blue Colonie d'arte di montagna e Centrum.

Sidemen nei suoi album come leader hanno incluso Steve Wilson, Tony Malaby, Ed Jackson, Ellery Eskelin, Tom Rainey, Cameron Brown, Drew Gress, Matt Wilson, Kenny Barron, Victor Lewis, Fred Hopkins e Billy Hart. Si è esibito e registrato con Miles Davis, Quincy Jones, McCoy Tyner, Mingus Orchestra e molti altri. Le sue influenze includono Ornette Coleman, Steve Lacy, Charles Mingus, Anthony Braxton, Sonny Rollins e compositori minimalisti come Steve Reich e Philip Glass. Il suo primo album comprendeva corno, sax alto, basso e batteria. Gli album successivi erano per un quintetto di corno, due sax, basso e batteria, con frequenti artisti ospiti. Nove sorprese è per un nonetto di tre ottoni, quattro ance, basso e batteria.

Molti degli album di Tom riflettono un interesse serio e umoristico per la religione, in particolare il primo secolo, lo sconvolgimento dell'Impero Romano, i primi 200 anni del cristianesimo e anche i film biblici di Hollywood. Sebbene sia cresciuto nel New Jersey, i suoi genitori provenivano entrambi da una piccola città del Missouri e Tom, crescendo, andava in chiesa ogni settimana. Altre influenze sono la scienza e la fantascienza, la mitologia e il folklore, il kitsch americano e urbano, James Brown e la musica del XX secolo.

Tom è ora professore associato di musica al Cornish College of the Arts di Seattle. Ha scritto articoli su Julius Watkins e in seguito per The Horn Call (1988, 1989). Mentre viveva a New York, ha organizzato il primo Julius Watkins Jazz French Horn Festival, con se stesso, Mark Taylor, John Clark e Vincent Chancey. Suona un Paxman Tromba doppia piena 20M.

Tom è stato eletto Membro Onorario IHS nel 2020.

William Scharnberg

Scharnberg 400x500William (Bill) Scharnberg, illustre interprete e insegnante, iniziò a frequentare gli International Horn Workshops nel 1973, divenendone membro a vita nel 1975 e prestando servizio a vario titolo nel corso degli anni. Ha ispirato gli studenti e ha aggiunto alla letteratura del corno con commissioni.

Bill ha conseguito diplomi BM, MA, MFA e DMA presso l'Università dell'Iowa. Ha studiato con Paul Anderson all'Università dell'Iowa, con lezioni estive di Louis Stout e Philip Farkas. È entrato a far parte della facoltà dell'Università del North Texas nel 1983 e si è ritirato nel 2018 come Regents Professor con una classe di corno di cinquanta studenti. In precedenza aveva insegnato alla Central Missouri State University (1973-74), alla Pacific Lutheran University (1975-77), all'Università dell'Oklahoma (1977-83), alla Royal Academy of Music di Stoccolma (autunno 1987). In ciascuna di queste istituzioni è stato anche membro di gruppi di fiati e ottoni di facoltà.

Quattordici studenti sono stati guidati attraverso la laurea in DMA, tutti insegnano in un'università e/o si esibiscono in un'orchestra, con due recentemente in pensione dalle università. Oltre trenta studenti che non hanno conseguito o terminato la laurea in DMA hanno vinto lavori in orchestre o università. Molti altri sono diventati insegnanti di successo nelle scuole pubbliche o hanno intrapreso una carriera al di fuori della musica. "Sono onorato di aver avuto il privilegio di lavorare con così tanti studenti di talento", dice, "e sono orgoglioso dei loro risultati individuali".

Bill si è esibito come corno principale della Tri-City (ora Quad-City) Orchestra, Tacoma Symphony, Flathead Festival Orchestra, Royal Opera Orchestra (Stoccolma), Dallas Symphony, Dallas Ballet, Dallas Chamber Orchestra, Breckenridge Music Festival, Big Sky Orchestra, Intermountain Opera e Dallas Opera (1984-2016), ed è stato corno principale della Wichita Falls Symphony Orchestra dal 2007. Si è esibito a convegni internazionali e regionali di corno, in recital presso università, concerti con ensemble regionali, come musicista da camera ai festival e registrato su etichette Crystal, EcoClassics, Centaur e Klavier.

Ha commissionato e presentato in anteprima opere di Paul Chihara, David Maslanka, Cindy McTee, Anthony Plog e Kim Scharnberg. Le sue edizioni di opere per fiati del XVIII e XIX secolo furono pubblicate dalla McCoy's Horn Library.

Bill ha servito l'IHS come membro del consiglio consultivo (1986-1992, 1999-2003), coordinatore del seminario (1981-1998), presidente (1990-1992), editore di recensioni musicali (1981-2003), editore di The Horn Call (2003-2020) e ospite di due simposi IHS Horn (1991, 2012). Nel 2017 è stato insignito della IHS Service Medal of Honor.

Vicente Zarzo (1938-2021)

zarzoVincente Zarzo Pitarch è stato un corno spagnolo che si è esibito e ha insegnato in molte parti del mondo, ma soprattutto in Spagna, Messico e Paesi Bassi, e ha scritto studi sul corno e libri sulla storia del corno.

Zarzo è nato nel 1938 a Benaguacil, Valencia e ha studiato al Conservatorio Superior de Música Joaquin Rodrigo di Valencia e successivamente con Hans Noeth a Monaco di Baviera, in Germania.

Zarzo ha ricoperto incarichi come corno solista con l'Orchestra Sinfonica di Valencia, l'Orchestra Sinfonica del Gran Teatro del Liceo di Barcellona, ​​l'Orchestra Sinfonica islandese, l'American Wind Symphony di Pittsburg, l'Orchestra Nazionale del Messico e per 25 anni con la Residentie Orkest di L'Aia, Paesi Bassi. Come solista si è esibito con l'Orquesta Municipal de Valencia, l'Orquesta de Valladolid, l'Orquesta de Oviedo, l'Orquesta de Tenerife, l'Orquesta Filarmónica de Gran Canaria, l'Orquesta Sinfónica de Madrid, l'Orquesta Sinfónica de Port (Portogallo), l'Orchestra Filarmonica di Groningen (Paesi Bassi). ), Orquesta Nacional de México, National Orchstra of Reykjavik (Islanda) e altri.

Zarzo è stato professore di corno e corno naturale all'Università del Messico, al Conservatorio di Amsterdam, al Conservatorio reale dell'Aia e al Conservatoire de Musique di Montreux, in Svizzera. È stato professore ospite presso la Real Academia de Bellas Artes de San Carlos de Valencia, il Conservatorio Superior del Liceo di Barcellona e il Conservatorio di musica e danza delle Isole Baleari (Palma, Maiorca). Ha registrato il Brahms Horn Trio, i concerti di Hindemith, opere di Amando Blanquer e il Mozart Quintet K452 con Radu Lupu (nominato per il Grand Prix du Disc).

I compositori che hanno scritto opere appositamente per Zarzo includono Wim Laman (Quaterni II), Jan Van Vlijmen (confronto concerto per corno), Hans Henkemans (Concerto), Paul de Ro, Eduardo Mata (Sinfónica n. 3) e Amando Blanquer (Sonata e Concierto para 4 trompas y orquesta).

Zarzo è stato insignito del premio Punto al Simposio Internazionale del Corno 2004 a Valencia, Spagna. Nello stesso anno, l'Accademia di Musica di Valencia lo nominò "Insigne de la Musica di Valencia". Una strada nel centro di Granada, in Andalusia, in Spagna, prende il nome da lui: Calle Músico Vicente Zarzo. Ha scritto un articolo sulla sua collezione di corni per il numero di febbraio 1995 di The Horn Call. È stato eletto Membro Onorario IHS nel 2020.

Immagine di Juan Martinez Rodriguez / CC BY-SA

Questo sito Web utilizza i cookie per migliorare l'esperienza dell'utente, incluso lo stato di accesso. Utilizzando il sito accetti l'utilizzo dei cookie.
Ok