michelsen.jpgIngbert Michelsen è stato il principale suonatore di corno in Danimarca e l'insegnante di una generazione di suonatori di corno scandinavi.

Michelsen è nato a Skanderburg, in Danimarca, nel 1917. Suo padre era un falegname e un musicista dilettante. Anche prima di entrare a scuola, Michelsen ha iniziato a suonare un vecchio corno tenore (contralto), poi è passato alla tromba. All'età di 10 anni fu ammesso al nuovo Conservatorio di musica di Århus. L'insegnante, Ejnar Knudsen dei Dragoni dello Jutland, arrivò alla prima lezione in uniforme, portando il corno in un sacco. Aprì il clacson e chiese a Michelsen, che non aveva mai visto un corno prima, di provarlo. Michelsen non osò rifiutare la figura imponente, e così il corno divenne il suo strumento. Le lezioni si tenevano in piedi, in piedi anche l'insegnante militare. Michelsen ha iniziato a suonare il terzo corno con l'Orchestra Sinfonica di Århus all'età di 12 anni.

Dopo quattro anni al Conservatorio, Michelsen ha iniziato la formazione per diventare un costruttore poiché la musica non era considerata un modo sicuro per guadagnarsi da vivere. Tuttavia, ha pagato per la sua istruzione suonando dove poteva, e poi, in rapida successione, ha vinto un'audizione per la Royal Opera Orchestra di Copenaghen, gli è stato offerto il corno solista nella rhus Symphony e infine ha vinto un'audizione per la Danish Radio Symphony , carica che ricoprì per 27 anni (1942-1969). Nel 1949 ricevette una borsa di studio per studiare per quattro mesi con Gottfried von Freiberg a Vienna. Ha insegnato al Royal Conservatory of Music di Copenhagen dal 1956 al 1984.

Oltre al suo eccezionale lavoro orchestrale, Michelsen era molto apprezzato come solista e musicista da camera. Ha eseguito molte prime danesi (Britten Serenade, Hindemith Sonata e Concerto) e assoli a lui dedicati (Niels Viggo Bentzon Sonata e Launy Grøndahl Concerto) oltre a eseguire concerti standard in tutta Europa. "[La sua] tecnica favolosa e l'eccezionale flessibilità su tutta la gamma del suo strumento, combinate con la sua brillante musicalità, lo hanno reso uno dei musicisti da camera più amati del paese." È stato anche ascoltato nelle colonne sonore dei film svedesi.

Sono note poche registrazioni di Michelsen, ma gli ammiratori hanno raccolto nastri delle sue esibizioni radiofoniche; Ib Lanzky-Otto ha suonato alcuni di questi a un raduno dello Scandinavian Horn Club. Michelsen è stato tenuto in grande considerazione da molti direttori e solisti in visita. Rostropovich ha insistito affinché Michelsen condividesse gli archi solisti dopo l'esecuzione del Concerto n. 1 per violoncello di Shostakovich.

Il primo corno di Michelsen era un corno Gottfried F risalente al 1880; negli anni successivi, lo trovò in un negozio di seconda mano e lo ricomprò. Dopo aver lasciato il conservatorio, ha acquisito in doppio corno. In seguito si fece realizzare un corno in re discendente da Alexander, destinato alla Messa in si minore di Bach ma utilizzato per molte altre opere in re, per la sua qualità timbrica più leggera ed elegante piuttosto che per la facilità di esecuzione. Progettò anche bocchini ed era un abile mobiliere.

Michelsen è stato eletto membro onorario dell'IHS nel 1978. Un tributo appare nel numero di aprile 1992 di The Horn Call.

Questo sito Web utilizza i cookie per migliorare l'esperienza dell'utente, incluso lo stato di accesso. Utilizzando il sito accetti l'utilizzo dei cookie.
Ok